Ipotesi di incipit

caffe“Sei seduto in un caffé, di fronte a te c’è un tavolino rettangolare, il piano di marmo bianco, le gambe di legno, color noce scuro. Sei in un angolo, lontano dal bancone di zinco vissuto dove due persone consumano lentamente un bicchiere di birra chiara, in una sorta di rientranza, che vista da fuori sembra una vetrina: in pratica sei in vetrina. Di fronte a te, sul tavolino di marmo c’è un taccuino nero aperto e tu stai scrivendo con una biro nera comprata a Mentone in un museo dedicato a Jean Cocteau, una biro che scrive molto bene; stai scrivendo, in corsivo, la storia di un tipo seduto alla scrivania di un ufficio deserto, di notte, sembra, ad un piano alto di un grattacielo nero e buio, dove l’unica finestra illuminata è quella dove il tipo, seduto ad una scrivania moderna di vetro e acciaio, come il grattacielo, sta scrivendo pigiando freneticamente, con una sorta di febbre negli occhi, i tasti di una tastiera bianca di un computer bianco che gli illumina la faccia dalla barba incolta di almeno dieci giorni.
Il tipo sta scrivendo un racconto dove un uomo coricato in un grande letto di ferro battuto nero, dall’aria affaticata e anziana, la faccia una maschera di rughe, sta dettando, con voce profonda ma debole, delle parole a una giovane donna dai capelli rossi, che da un piccolo scrittoio munito di rotelle, scrive, con una macchina da scrivere portatile bianca, le parole che detta l’uomo a letto.
L’uomo a letto è un famoso scrittore e quello che sta dettando è, forse, il suo ultimo racconto. L’uomo a letto sta morendo e sta dettando, dato che la malattia non gli permette più di usare le mani e gli occhi come vorrebbe, la storia di un altro scrittore, amico suo, Ernest Hemingway, nella quale Hemingway sta scrivendo una storia seduto ad un tavolino rettangolare col piano di marmo bianco e le gambe di legno color noce scuro, in un caffé di Parigi…” (Roberto Saporito: ipotesi di incipit)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...