Un racconto di Roberto Saporito

foto racconto roberto

 (In questo racconto Roberto Saporito con la sua scrittura incisiva e essenziale entra nelle stanze vuote della coscienza. Buona lettura)

“Spazi d’aria racchiusi dietro le cose”

“Lei si è costretta a una sorta di immobilità,

ma ciò non ha impedito al mondo di continuare a muoversi.”

(Zadie Smith “NW”)

Cominci a staccare i quadri dalle pareti della sala. Da qualche parte dovrai pur cominciare: tra due settimane vengono gli imbianchini.

E’ che ne hai proprio tanti di quadri, e tutti d’autore, tutti di gran valore, acquistati negli ultimi venticinque anni, anche se negli ultimi cinque ti sei un po’ fermato: la crisi. Tra la fine degli anni ottanta e l’inizio dei novanta ti sei proprio scatenato sempre in giro tra una galleria d’arte, una casa d’aste o una fiera d’arte contemporanea: il lavoro girava bene, e ti piaceva spendere in quadri. In fondo è anche un investimento ti…

View original post 867 altre parole

Annunci

Alcuni degli scrittori alla base della mia “formazione”…

baffi
Alcuni degli scrittori alla base della mia “formazione”: Michel Houellebecq, Bret Easton Ellis, Don DeLillo, Milan Kundera, Philip Roth, Raymond Carver, J. D. Salinger, Ernest Hemingway, Pier Vittorio Tondelli, Marcel Proust, Jean-Philippe Toussaint, Albert Camus, J. G. Ballard, Charles Bukowski, Douglas Coupland, Agota Kristof, Thomas Bernhard, Jean Echenoz, Jay McInerney, Emmanuel Carrère, David Foster Wallace, David Leavitt, Philippe Djian, John Barth, Bernard Malamud, Patrick Modiano…