Identità e passato. Respira di Roberto Saporito

trapezunzio

Quando pensiamo alla rinascita normalmente leghiamo il concetto al passato. Si rinasce sempre da qualcosa. Può succedere che un uomo o una donna potente cada in disgrazia e poi riesca a tornare sulla breccia, in questo senso rinasce, ma questo non esclude il passato anzi, l’antica disgrazia è per certi versi una condizione necessaria alla nuova prosperità. Un meccanismo simile si può usare parlando di rinascita come redenzione. Colui o colei che esce da una situazione di disagio oppure conosce una svolta etica nella propria vita, tale da cambiarla radicalmente, non annulla il proprio passato anzi, la nuova situazione acquisisce maggiore spessore in contrapposizione al passato che intende superare.

Nell’ultimo romanzo di Roberto Saporito, Respira, edito da Miraggi, il protagonista non rinasce con questi significati, bensì annulla la sua vita precedente per acquistarne una nuova. Non è un testo di fantascienza, quanto piuttosto una delle situazioni paradossali in cui…

View original post 336 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...