Jazz, Rock, Venezia

Giornalista curiosa

IL LIBRO. Il romanzo di Roberto Saporito

Immagini e musica
a Venezia: quando
i sogni sono ricordi

Grazia Giordani

Tre personaggi in cerca di futuro che trovano la salvezza nell’arte

  • e-mail
  • print

venerdì 11 maggio 2018 CULTURA, pagina 52

Già di Roberto Saporito abbiamo avuto modo di apprezzare la finezza di scrittura nei romanzi «Come un film francese» (2015) e  in «Respira» (2017) , solo per citare due delle sue opere  più note, ma nel suo fresco di stampa «Jazz, Rock, Venezia»,  (Castelvecchi, pp 93, euro 13, 50),notiamo l’acuirsi di uno spleen proprio all’autore, una capacità di rendere protagonista la malinconia che sa farsi dolorosa solitudine. Nella Venezia dello scrittore piemontese, aleggiano ricordi di «Anonimo veneziano», vaghe reminiscenze di «Morte a Venezia», impalpabili, impercettibili, come un pulviscolo leggero che incipria, insinuante,   le vite apparentemente slegate di due musicisti e di un’antiquaria fotografa, proiettati in una città senza tempo, in…

View original post 27.786 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...