Le parole degli altri (Rubrica a cura di Roberto Saporito)

et

Emanuele Trevi “Qualcosa di scritto” (Ponte alle Grazie Editore, 2012)

“Il talento è il più abile degli illusionisti – e il pezzo più forte del suo repertorio consiste proprio nel trasformare i limiti in punti di forza.” [Emanuele Trevi “Qualcosa di scritto”]

“Tenace e paziente, la mediocrità riafferma sempre i suoi diritti.” [Emanuele Trevi “Qualcosa di scritto”]

“L’editor: colui che senza sosta lavora allo scopo di rendere “omogenei” lo scrittore e il suo lettore” [Emanuele Trevi “Qualcosa di scritto”]

“Le uniche scuole davvero degne di essere frequentate sono quelle che non ci scegliamo e delle quali, per così dire, imbocchiamo la porta per caso.” [Emanuele Trevi “Qualcosa di scritto”]

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...